Cerignola

Confisca agriturismo a pregiudicato

Un agriturismo con annesso ippodromo, due aziende agricole, fondi agricoli per una estensione complessiva di oltre cinque ettari, nonché un giardino zoologico esotico, per un valore complessivo di 1,5 mln di euro riconducibili ad un pregiudicato di 64 anni di Andria, sono stati sottoposti a confisca di primo grado dai carabinieri. Il decreto è stato emesso dal Tribunale di Trani - Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Riccardo Sgaramella attualmente ai domiciliari. I suoi precedenti riguardano prevalentemente il traffico di sostanze stupefacenti. La confisca dei beni, già sottoposti a sequestro un anno fa e affidati a un custode giudiziario, è stata disposta perché gli accertamenti patrimoniali avviati nei confronti di Sgaramella, eseguiti dai carabinieri di Andria e coordinati dalla Dda, hanno evidenziato che l'uomo dichiarava redditi da indigente ma aveva un tenore di vita molto elevato. I beni erano intestati alla moglie e a prestanome.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie